+390233501188 INFO@CELVIL.IT

Biofilm e pellicole biodegradabili

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un aumento della sensibilità nei confronti della tematica ecologica e alla crescente preoccupazione verso l’accumulo di rifiuti. 

Questa tendenza si sta diffondendo di pari passo al progressivo esaurimento delle risorse naturali e fossili e all’aumento dell’inquinamento, fenomeni a loro volta strettamente legati: l’opinione è allarmata dalla scoperta delle ingenti emissioni di gas come l’anidride carbonica, così dannosi alla salute umana e dell’ambiente, che vengono quotidianamente rilasciati dai processi industriali di produzione e smaltimento degli oggetti di consumo.

Se da un lato si studia l’impiego di materiali provenienti da fonti rinnovabili, con l’introduzione dei cosiddetti Biofilm, dall’altro si cerca di evitare continua immissione di nuovo materiale da imballaggio destinato ad essere smaltito per combustione o in alternativa ad accumularsi nell’ambiente, obiettivo che si prefigge appunto la plastica bio.

A queste esigenze viene incontro la crescente diffusione di prodotti generalmente denominati bioplastiche, ovvero l’insieme di plastiche di origine rinnovabile, biodegradabili e compostabili che, dopo diversi anni di test e sperimentazioni, sono finalmente state identificate come soluzioni alternative all’utilizzo delle plastiche tradizionali.

CelVil ha seguito con attenzione lo sviluppo delle bioplastiche dai loro esordi, ed è stato tra i primi ad adottare alcuni dei composti più innovativi che oggi stanno avendo successo sul mercato, come il PLA,  i film bio e compostabili.

PLA o acido polilattico: cos’è

Il PLA, acronimo di Poly-Lactic Acid, ovvero acido polilattico è una particolare tipologia di bioplastica che sta avendo grande successo nel mondo del packaging, in particolare nel settore alimentare. 

L’acido polilattico è un biopolimero derivato dalla trasformazione di mais, patate, barbabietole, canna da zucchero e altri prodotti naturali vegetali, dunque rinnovabili e, a differenza della plastica tradizionale, non proviene da alcun derivato del petrolio. 

I prodotti in PLA sono infatti completamente biodegradabili e compostabili, seppure siano necessarie specifiche condizioni (temperatura e umidità) per portarli alla trasformazione.

Dall’aspetto in tutto analogo a quello del tradizionale polipropilene, la sua applicazione più diffusa è quella sottoforma di film.

La pellicola di PLA è dotata infatti di caratteristiche estetiche molto interessanti per la realizzazione di ottimi packaging: brillante, trasparente e altamente personalizzabile con tecniche di stampa come la flessografia, mentre a livello di performance ha buone doti di resistenza, maggiore rispetto alla plastica biodegradabile e compostabile, oltre a vantare un’eccellente proprietà di torsione. 

Per via delle sue proprietà, il PLA risulta decisamente indicato per le applicazioni più varie: dall’imbustamento di prodotti freschi come l’insalata, a quelli secchi come prodotti dolciari, dalle caramelle e biscotti, specialmente quelli per cui è ideale l’incarto a doppio fiocco, così come per la realizzazione di shopper.

Un altro utilizzo del PLA sempre più richiesto è quello per stoviglie monouso, nello specifico per vaschette e bicchieri.

I nostri materiali eco-friendly: Biocompost

Oltre al PLA, i materiali che da sempre rappresentano la scelta ecologica per eccellenza sono i film biodegradabili e compostabili.

La pellicola alimentare biodegradabile è largamente utilizzata per la produzione di shopper e sacchetti per la spesa, specialmente dedicate ai generi alimentari, per via delle sue eccellenti proprietà di resistenza e di personalizzazione. 

Supermercati, ristoranti, pasticcerie scelgono sempre più spesso l’alternativa ecologica alla plastica tradizionale, sapendo di poter contare su eccellenti performance tecniche e un’analoga resa estetica.

Al fianco della plastica biodegradabile, il film compostabile è la soluzione studiata per gli alimentari sfusi, introdotta ormai per legge per ridurre l’utilizzo di plastica tradizionale nel settore alimentare. 

Il vantaggio di queste pellicole è l’elevata e rapida capacità di trasformazione in compost, che rende le shopper in film compostabile la scelta ideale per realizzare sacchetti destinati alla raccolta dei rifiuti organici.

Perché utilizzare materiali eco-sostenibili

Indubbiamente oggi sono numerose le possibilità che abbiamo di scegliere valide alternative alla plastica tradizionale, per ridurre l’impatto dei nostri consumi sull’ambiente e sulla nostra salute. 

Soprattutto nel settore alimentare, a partire dalla pellicola biodegradabile fino alla bioplastica, la ricerca è incessante per ampliarne le applicazioni, migliorarne le performance e aumentare le tutele alla nostra salute. 

Il mondo del packaging presenta oggi scenari interessanti e innovative soluzioni sempre più rispettose dell’ambiente e CelVil, da sempre attento alle novità sul mercato così come alle esigenze dei suoi clienti, ne segue la sperimentazione e le evoluzioni per accoglierle con entusiasmo ed inserirle nella sua gamma di prodotti.

Contattaci per un’analisi delle possibilità di introduzione delle bioplastiche e dei biofilm all’interno dei tuoi progetti e richiedici un preventivo personalizzato: la nostra missione è affiancare i nostri partner nella scelta dei materiali più adatti alle loro esigenze consigliandoli, grazie all’esperienza maturata in diverse decadi di attività, con solida consulenza attraverso i processi di conversione verso le bioplastiche e verso una trasformazione green della propria azienda, passando anche e soprattutto dal packaging.

Call Now Buttonchiamaci per informazioni
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookies Policy