Ciascun prodotto sul mercato richiede uno specifico imballaggio, la cui funzione primaria è la protezione, a partire dalla produzione fino alla vendita all’utente finale. Alcuni prodotti tuttavia hanno bisogno di una cura particolare durante alcuni processi, come ad esempio il trasporto, e dunque richiedono una tipologia di packaging particolare, specificatamente studiato per venire incontro ad esigenze di spazio, peso e al contempo efficace protezione.

Un esempio di questo tipo di imballaggi è il cartone ondulato: leggero, pratico e infrangibile, è la scelta giusta per una serie di prodotti che necessitano particolari accortezze quando movimentati, spostati da una sede di produzione ad una di stoccaggio, è ideale per proteggere gli oggetti fragili e delicati, per fornire loro una protezione dagli urti e perfino dagli agenti atmosferici. Ma i suoi vantaggi non finiscono qui.

Vediamo quali sono le caratteristiche e i punti di forza di questa tipologia di packaging semplice ed efficace.

Il cartone ondulato, innanzitutto, è un materiale costituito da un’unica materia prima e diverse componenti: striscioline di cartone disposte ad onde e composte “a sandwich” tra due fogli di cartone, che possono essere di diverso spessore, dette “copertine”. Lo spessore creato dalle onde di cartone crea uno spazio “vuoto” che isola gli elementi tra cui verrà posizionato e, a seconda della robustezza e spessore delle copertine, proporzionalmente conferisce a questo materiale una buona resistenza agli urti, ammortizzandoli e assorbendoli quando necessario.

La composizione del cartone ondulato può essere modulata a seconda del packaging che deve essere prodotto, delle dimensioni, del peso, del formato del prodotto da confezionare, per questo uno dei vantaggi di questo materiale è la totale flessibilità e possibilità di personalizzazione.

Per prodotti particolarmente pesanti, per esempio, un materiale più spesso potrà garantire una migliore performance e resistenza al carico e ad eventuali situazioni di stress, assicurando la migliore protezione possibile al proprio contenuto.

Un altro vantaggio notevole del cartone ondulato è la sua leggerezza e praticità. Ill volume di un imballaggio in cartone ondulato è nettamente ridotto rispetto a quello di altre tipologie di packaging e la sua particolare conformazione si presta alla realizzazione di pratiche scatole e scatoloni. Se le singole componenti dell’imballaggio realizzate in questo materiale sono particolarmente leggere, le scatole realizzate sono facili utilizzare e trasportare, indicendo minimamente sul peso dei colli e dunque in ultima analisi anche sui costi di spedizione.

Non solo, il formato a scatola è vantaggioso perché può essere riposto piegato quando vuoto, riducendo al minimo il suo ingombro, mentre la sua forma regolare risulta particolarmente maneggevole durante le fasi di carico, scarico, trasporto e stoccaggio, agevolando gli spostamenti nonché l’organizzazione del magazzino. Tuttavia, il formato del cartone è anche facilmente personalizzabile e può discostarsi dalla scatola tradizionale, per esempio per costituire le confezioni delle uova, oppure confezioni cilindriche o di altre forme a seconda delle necessità del prodotto da imballare.

Anche le semplici lastre di cartone ondulato sono versatili e possono essere tagliate su misura, per poi impiegate per confezionare imballi anche di grandi dimensioni, come i bancali di prodotti destinati alla grande distribuzione. In questo caso il cartone viene abbinato ad un film plastico che in genere riveste l’esterno del bancale, dando vita ad un packaging composito che combina le prestazioni dei due materiali.

Il materiale stesso, il cartone, è un ottimo compromesso tra prestazioni e sostenibilità ambientale: se la materia prima può essere di provenienza certificata ed essere prodotta da fonti rinnovabili, se correttamente smaltito con la raccolta differenziata può anche essere facilmente riciclabile, fino all’80%.

Per la sua produzione, infine, il consumo di energia richiesta e la conseguente produzione di Co2 sono nettamente inferiori. Progettando gli imballaggi con cura è possibile ridurre lo spreco di materiale e ottimizzare l’energia impiegata per la produzione di più imballaggi con meno risorse.

Dalla leggerezza alla sostenibilità del materiale, insomma, il cartone ondulato si profila come un alleato ideale per gli imballaggi perché, in ultima analisi, il suo impiego può portare considerevoli vantaggi alle aziende, dal risparmio economico, di risorse e di spazio, all’offerta di un prodotto competitivo ed efficiente.

CelVil è l’azienda leader nel settore del packaging, dal settore alimentare a quello industriale e GDO, a tua disposizione per informazioni sui materiali più adatti al tuo progetto. Contattaci per un preventivo e per avvalerti di un’esperta consulenza sulla progettazione delle confezioni e sulle innumerevoli potenzialità di personalizzazione per creare confezioni efficaci per il successo dei tuoi prodotti.

Call Now Buttonchiamaci per informazioni