+390233501188 INFO@CELVIL.IT

Come ogni anno con l’avvicinarsi delle feste sei alla ricerca di un’idea vincente per il tuo negozio e la tua attività? Vuoi stupire i tuoi clienti con un packaging natalizio accattivante, originale, diversa e che spicchi tra i concorrenti? Quale modo migliore, per approfittare delle vendite natalizie per far conoscere e far girare il tuo marchio e farti un po’ di pubblicità?

Queste sono alcune tra le più diffuse esigenze tra i commercianti, che riconoscono sempre più spesso il ruolo strategico delle shopper personalizzate. Ecco qualche consiglio per utilizzarle al meglio per il tuo business.

1. Shoppers personalizzate: parlano di te

Ogni negozio, ogni azienda, franchising, ogni singolo venditore ha la sua strategia di vendita, la sua immagine, logo e la sua comunicazione online ed offline. E’ innegabile però che la comunicazione analogica sia un eccellente coadiuvante di qualsiasi strategia di marketing, nonché un dettaglio da non trascurare.

Una borsa shopper opportunamente studiata e personalizzata può veicolare un messaggio tanto potente quanto una pubblicità online, un banner o un’inserzione. Per questo è importante considerare il packaging in un’ottica di marketing integrato.

2. La strategia: un messaggio chiaro

A questo punto sarà sufficiente identificare il messaggio, lo slogan, l’indirizzo, anche il semplice logo: ogni dettaglio avrà lo scopo di veicolare il tuo marchio, far conoscere la tua attività, ricordarla al cliente e a chiunque, anche casualmente, lo veda. Si tratta di una situazione molto più comune e molto più efficace di quanto possa sembrare.

Basta pensare a quanta strada può fare una busta shopper in una giornata, uscendo dal tuo negozio per arrivare all’auto del tuo cliente, piuttosto che accompagnandolo per la città durante una giornata di shopping.

Oppure ancora, pensa a quante volte potrà essere riutilizzata per trasformarsi in “sportina” per il trasporto di oggetti domestici, quotidiani, di servizio, e diffondere il messaggio in modo spontaneo a tutta una cerchia di persone, allargando il bacino potenziale di utenza, diventando – perché no? – anche un pretesto di conversazione.

3. Una shopper personalizzata per le feste: occasione di notorietà

La ricorrenza delle feste natalizie, dopotutto, non farà che amplificare queste situazioni e le occasioni di diffusione del marchio.

Un consiglio da seguire? Scegli per le feste un tipo di shopper che abbia un aspetto più resistente, più robusto e durevole, magari con l’aggiunta di utili accessori, dai manici rinforzati ai fondelli. La percezione del cliente dovrà essere quella di poterla utilizzare per incartare un regalo, per trasportarlo ed potersi fidare della tenuta.

Lo stesso vale anche per le shopper in carta, sebbene più delicate e facilmente deperibili delle buste in plastica. Per l’abbigliamento, ad esempio, e i casalinghi, le shopper in cartone, magari con bretella in corda e occhiellatura, magari in stile vintage, sono ancora un ottimo strumento che richiama l’artigianalità dei prodotti e la cura della manifattura.

4. Il natale fa bella la shopper …e invita all’acquisto

Un aspetto più curato e raffinato, inoltre, aumenterà il grado di soddisfazione dei tuoi clienti, che avranno più piacere ad esibire la shopper in pubblico ed in contesti in cui potrebbe nuovamente essere diffuso il marchio.

Non dimenticare, ovviamente, di riportare il tuo logo o un tratto distintivo sulla busta, ma punta, in quest’occasione, sugli effetti speciali: la tecnologia oggi, grazie alla stampa flessografica, consente di giocare con i colori, vernici speciali metallizzate, lucide e opache, particolari texture e grafiche di forte impatto. Per un prodotto come ad esempio un panettone artigianale potrai scegliere un sacchetto trasparente, che lasci intravedere il contenuto e punti sulla semplicità, su un messaggio schietto e asciutto in cui il contenuto sia messo in evidenza, mentre per un gioiello sarà opportuno scegliere un packaging più ricercato, spiccatamente femminile, glamour, perfino lussuoso. Aggiungi poi, se possibile, un tocco di personalizzazione in più alle tue shopper: un “charm”, un’etichetta, una coccarda originale, qualcosa di unico che ti faccia ricordare ai tuoi clienti e ti connoti per la cura dei dettagli. Infine, puoi pensare di realizzare dei piccoli cadeaux, dal packaging personalizzato, per i clienti più fedeli.

5. La shopper-regalo

Ecco un’ultima idea per rendere le tue shopper natalizie davvero uniche ed efficaci. Se tutte le shopper sono destinate ad esaurire il loro compito e prima o poi essere distrutte o dismesse, perché invece non produrne di veramente riciclabili?

In linea con la sensibilità ecologica degli ultimi tempi, certamente condivisa dai tuoi clienti, potresti pianificare il lancio di una shopper “limited edition”, in occasione del Natale, non in plastica ma in tessuto.

Altamente personalizzabile e di gran gusto, la shopper in cotone si trasforma immediatamente da busta della spesa a shopping bag, da porta oggetti ad oggetto del desiderio, con il vantaggio di essere lavabile e riutilizzabile a lungo. Certo, dovrà essere bella, raffinata e dedicata al tuo target; potrai farti aiutare da un esperto per il design, allineandolo alla tua strategia di comunicazione.

Sei pronto per affrontare le feste e mettere in pratica qualcuno di questi consigli per rendere le tue shopper natalizie ancora più efficaci?

CelVil mette a tua disposizione il suo team di professionisti del packaging per una consulenza a 360°, dalla fase di progettazione grafica alla stampa in flessografia, dalla scelta dei materiali e dei modelli più adatti alla produzione di formati personalizzati e l’applicazione di accessori, anche in piccole tirature e “limited edition”. La nostra esperienza nel settore è al tuo servizio per realizzare e dar forma i tuoi progetti.

Call Now Buttonchiamaci per informazioni
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookies Policy