Il packaging per panettone è un dei più classici a tema natalizio. Non per questo però si tratta di un imballaggio scontato, tutt’altro: è un prodotto così amato che ogni anno invade gli scaffali dei supermercati in tantissime varietà pronte a competere per catalizzare l’attenzione dei consumatori.

Se fino a qualche tempo questo prodotto tradizionale milanese veniva presentato in confezioni classiche, molto simili tra loro, oggi ogni azienda lo personalizza con ingredienti di qualità o nuovi abbinamenti, che sia nel rispetto rigoroso della tradizione o all’insegna della sperimentazione gourmet. Sebbene l’imballaggio perfetto non esista, ci sono tante strategie da mettere in atto nella progettazione delle confezioni del panettone: quando il design e la creatività incontrano la magia del Natale nascono packaging per panettoni personalizzati, con risultati sorprendenti e inaspettati. Dai materiali più innovativi alle soluzioni grafiche più accattivanti, ecco alcune idee da cui trarre ispirazione.

1. Grafiche e messaggi per ogni target

Per parlare a diversi gruppi di utenti, per fascia di età, reddito etc, la grafica di una confezione è il principale mezzo di comunicazione. Certo, una confezione di panettone può essere realizzata con colori tipicamente natalizi, grafiche descrittive, stampe di immagini tradizionali di tavole imbandite, decorazioni, stelle comete e alberelli, ma in ottica di marketing, per attirare l’attenzione dei consumatori a volte è sufficiente un dettaglio e la cura per i particolari per creare qualcosa di nuovo ed efficace. Non è necessario stravolgere l’immagine del prodotto, è possibile anche solo reinventarla, puntando su un suo punto di forza, come l’impiego di ingredienti biologici, la lievitazione naturale e la produzione artigianale, piuttosto che la ricetta di uno chef di fama. Tutti questi elementi potranno essere utili per valorizzare il prodotto, raccontandone l’unicità.

Un’altra possibilità è quella di proporre sul mercato un prodotto completamente originale e innovativo. La scelta di ingredienti estranei alla tradizione, esotici o inaspettati è una delle strade percorse da molto produttori, così come l’uso in comunicazione di colori accesi, fluo, così lontani dalla palette natalizia, abbinati a grafiche moderne, minimali, geometriche, perfino etniche.

La parola d’ordine è osare, per rivoluzionare completamente un packaging tradizionale e rivolgersi ad una nicchia di mercato che condivida i valori e lo spirito del prodotto. Un visual display efficace decreterà il successo del prodotto, rendendolo protagonista nei punti vendita e non solo: le scatole per panettone infatti sono uno strumento assolutamente fondamentale anche per avere successo nella vendita on line, dove il packaging è l’elemento chiave per convincere all’acquisto.

2. Il packaging del panettone tra materiali tradizionali, inediti e sperimentali

Il panettone è un prodotto da forno lievitato, perciò tradizionalmente viene confezionato in imballaggi adatti a rispettarne le caratteristiche organolettiche, dalla freschezza all’aroma. Se per mantenere il prodotto fragrante è bene ripararlo da luce e ossigeno, la scelta non potrà che ricadere su una pellicola plastica, che lo conservi durante la sua permanenza sul mercato, con performance differenti a seconda della produzione, artigianale o industriale.

Per l’esterno della confezione invece le opzioni sono decisamente più ampie ed è qui che entra in gioco la creatività e la scelta dei materiali che vanno ben oltre alla classica pellicola o la scatola in cartone. Richiamando le tipiche confezioni delle pasticcerie di una volta, vediamo sempre più panettoni confezionati in scatole di latta, piuttosto che in materiali ecologici o riciclati, dai composti in bioplastica, alle scatole in carta e cartone riciclato, dedicati al sempre più vasto pubblico di consumatori sensibili a tematiche ambientali. Grazie alle innovazioni tecnologiche, la cappelliera del panettone può essere realizzata in qualsiasi materiale, perfino in sfoglie di legno abbinate al cartoncino.

La pellicola e la scatola tuttavia rimangono soluzioni apparentemente semplici ma largamente diffuse perché pur sempre tra le più versatili e adatte alla personalizzazione. La stampa delle scatole per panettone, così come delle pellicole che lo avvolgono, è economica e altamente performante se affidata alla flessografia, piuttosto che rotocalco o serigrafia, a seconda del risultato desiderato, della quantità di confezioni da produrre e del budget del progetto. Anche il più semplice e consueto astuccio in cartone potrà essere personalizzato e reso unico con effetti sofisticati: plastificato, rifinito con vernici o rivestimenti opachi, lucidi, con dettagli tipografici in oro a caldo, applicazioni come cordini, linguette, decorazioni di ogni tipo anche artigianali.

3. Vari formati e design innovativi per una forte identità

Prima ancora del packaging, è il prodotto stesso che può essere personalizzato, in forme e formati “diversi” dal solito, che renderanno di conseguenza anche la confezione più originale e intrigante. Se il panettone è in genere riconoscibile a prima vista per la sua tradizionale forma a piramide o tronco di cono, alcune aziende lo propongono sempre più in forme e stampi diversi, per esempio rettangolari, o in formati inusuali. Di conseguenza anche le soluzioni di confezionamento potranno giocare con forme insolite, volumi, applicazioni e decorazioni inaspettate. E’ quello che vediamo con le cappelliere per panettoni, che possono assumere forme inedite dal parallelepipedo esagonale al cilindro, dalla scatola rustica con coperchio rivestita in carta kraft all’astuccio elegante con chiusura superiore a fiore. Altre soluzioni design poi sono il porta-panettone in cartone ondulato, con maniglia che ricorda il classico “six pack” della birra, giocoso e divertente per i giovani, fino alle confezioni d’artista, realizzate in collaborazione con graphic designers o artisti visuali per un packaging esclusivo e da collezione. Il design insomma è lo strumento che renderà un packaging potenzialmente noioso e già visto non solo visivamente gradevole, ma anche accattivante e utile, bello da regalare o da riutilizzare. Questo tipo ti personalizzazione è una scelta strategica e particolarmente adatta per i panettoni artigianali, che hanno bisogno di farsi conoscere, distinguersi e costruire la propria identità. La scelta di un materiale specifico darà una precisa connotazione all’azienda, così come ogni altra scelta di design: dalla collaborazione con un artista o un designer per le grafiche al sostegno di progetti di beneficienza etc

Per progettare il tuo packaging di panettone su misura non esitare a richiedere un preventivo: CelVil è leader sul mercato del packaging alimentare e propone una vasta gamma di soluzioni per imballaggi personalizzati, curati in ogni dettaglio e realizzati secondo le esigenze specifiche di materiali, funzionalità e obiettivi di marketing del cliente.

Call Now Buttonchiamaci per informazioni