shopper polietilene

Usare gli shopper in polietilene nel settore alimentare: 5 cose da sapere

Il film in polietilene è adoperato in gran parte per la produzione di shopper, grazie alla facilità con cui può essere smaltito il materiale e alla resistenza. Gli shopper in polietilene sono molto diffusi perché consentono una totale personalizzazione mediante stampa flessografica.

A cosa serve

L’utilizzo di questa tecnica permette di adoperare le buste in diverse circostanze, come la promozione di nuovi store, festività e in molto altro ancora. La versatilità degli shopper in polietilene è dovuta alla possibilità di imprimere ogni forma e colore sulla superficie.
Per essere sicuri che si stia scegliendo il materiale idoneo e conforme alle norme bisogna prestare attenzione ad alcuni piccoli dettagli.

Per la commercializzazione: i 5 requisiti

La commercializzazione di shopper in polietilene riutilizzabili è consentita solo se rispettano i seguenti punti:

  1. le buste devono essere conformi alla norma armonizzata UNI EN 13432:2002;
  2. lo spessore deve essere superiore a 200 micron e contenere una percentuale di plastica riciclata pari almeno al 30 percento se il packaging è destinato ad uso alimentare;
  3. shopper con spessore superiore a 100 micron, ma con meno del 10 percento di plastica riciclata, possono essere commercializzata ma solo per uso non alimentare;
  4. shopper con spessore superiore ai 60 micron, ma con meno del 10 per cento di plastica riciclata, possono essere adoperati ma non per uso alimentare;
  5. infine possono essere commercializzare shopper in polietilene con spessore superiore ai 100 micron e contenenti plastica riciclata per almeno il 30 percento del totale e destinarle ad uso alimentare.

 
Per avere maggiori informazioni sugli shopper in polietilene o per essere guidati nella scelta dei materiali per la personalizzazione del packaging, potete scrivere ai nostri esperti compilando l’apposito form di contatto.



Leave a reply