shopper per supermercati

Shopper per supermercati: 3 domande da porsi prima di scegliere

Ogni supermercato ne ha bisogno: le shopper, per permettere ai clienti di portare la spesa a casa comodamente. Però, prima di prendere le buste, ci sono tre domande alle quali bisognerebbe rispondere.

1. Biodegradabile o compostabile?

La normativa europea e la normativa italiana stabiliscono che le shopper devono essere prodotte con materiali che abbiano un ridotto (se non nullo) impatto ambientale. In particolare, le shopper possono essere:

  • Biodegradabili: a contatto con l’aria e la luce, devono decomporsi in un periodo di tempo che va da un minimo di sei mesi a un massimo di cinque anni;
  • Compostabili: in assenza di luce e aria, devono trasformarsi completamente in materiale organico (o compost).

Prima di produrre le shopper per il proprio supermercato, bisogna decidere quale di queste due caratteristiche devono avere, in quanto il materiale da utilizzare cambia.

2. Con bretella o con maniglia rinforzata?

Esistono diverse tipologie di shopper, ognuna delle quali è indicata per un diverso tipo di prodotto o, comunque, di esercizio commerciale. In linea di massina, nei supermercati è possibile, di solito, trovare shopper riconducibili a una di queste due categorie:

  • Shopper con bretella: potrebbe essere considerata come la busta della spesa per eccellenza, la più diffusa e utilizzata, leggera e pratica;
  • Shopper con maniglia rinforzata: non è raro vederle utilizzate nei supermercati, sono molto più robuste e adatte per trasportare prodotti che abbiano un certo peso.

Una volta stabiliti i materiali, bisogna decidere la tipologia, una scelta che va fatta, principalmente, in base ai prodotti che sono venduti nel supermercato.

3. Come procedere con la personalizzazione?

Una shopper non deve essere considerata solo come un contenitore. Anzi, è un’ottima occasione per fare marketing e comunicazione. Per riuscirci, però, occorrono tre elementi;

  • La forma, di cui si è parlato nel punto precedente;
  • Il colore, che deve comunicare i valori del brand;
  • Il marchio, che deve essere subito riconoscibile.

Questi tre elementi sono importanti perché la shopper, dopo che è uscita dal supermercato, continua a essere utilizzata e a far girare il brand.
 
Se avete bisogno di una mano per rispondere a queste domande e realizzare le shopper per il vostro supermercato, i professionisti di Celvil sono a vostra disposizione.



Leave a reply