Invenzione shopper personalizzati

L’invenzione degli shopper personalizzati: le tappe principali

Oggigiorno i Brand utilizzano gli shopper personalizzati con il proprio logo come strumento di pubblicità. Ma quando sono nati i primi sacchetti personalizzati? Ripercorriamo la timeline dell’invenzione degli shopper personalizzati.

La storia dei sacchetti

Era il 1844 quando il tessitore tedesco Friedrich Gottlob Keller inventò una pasta preparata con il legno, abbastanza malleabile ed economica, dalla quale si poteva ricavare la carta. In poco tempo questo materiale divenne di largo consumo ed entrò a far parte dei materiali adoperati per la realizzazione di packaging.

Invenzione della macchina per gli shopper

Il 1852 segna l’anno dell’invenzione della prima macchina per la realizzazione dei sacchetti con il fondo a V, adoperati per la spesa perché considerati molto resistenti e capienti. Negli anni successivi si apportarono modiche al macchinario per rendere gli shopper sempre più rifiniti.
Nel 1870 Margaret Knight inventò un macchinario capace di creare buste con il fondo piatto. Questa tipologia di shopper può essere poggiata sul pavimento e resta in piedi da sola. Inoltre risulta più pratica e capiente.
Da questo momento in poi si susseguiranno numerose invenzioni che apporteranno modiche agli shopper per renderli maggiormente personalizzabili e funzionali.

I primi shopper personalizzati nella storia

Era il 1922 quando i magazzini americani Bloomingdale’s utilizzarono per la prima volta shopper personalizzati per comunicare con i clienti. I magazzini americani fecero stampare un semplice messaggio di auguri su delle piccole buste marroni.
Nel 1973 venne realizzato lo shopper personalizzato più famoso, l’icona Big Brown Bag in tre differenti dimensioni. Per la prima volta il packaging si adeguava alle dimensioni del contenuto. Ad esempio per riporre coperte o cuscini le commesse adoperavano shopper grandi, per la felicità dei clienti che potevano trasportare i loro acquisti in modo facile e sicuro.

L’introduzione degli shopper di plastica

Se da un lato i sacchetti di carta continuano la loro lenta diffusione, dall’altro si ha l’invenzione dei primi shopper personalizzati di plastica brevettati da Sten Gustaf Thulin. Questo nuovo prodotto metterà in crisi la produzione dei sacchetti di carta, perché gli shopper di plastica risulteranno più maneggevoli, meno costosi e più resistenti.
La scalata degli shopper personalizzati è molto veloce. Dalla loro invenzione fino ai 20 anni successivi la percentuale di utilizzo è dell’80%.



Leave a reply