Il packaging dei prodotti dolciari

Prodotti dolciari: i consigli per la realizzazione del packaging

Se il settore del cioccolato vale oltre 2,5 miliardi di euro l’anno, l’ambito dolciario non è da meno, per questo bisogna valutare con attenzione la giusta confezione da adoperare.
 

La trasparenza e la genuinità

Chi ha detto che solo assaggiando un prodotto sia possibile stabilirne la reale genuinità e far così venire l’acquolina in bocca ai consumatori? Nella comunicazione in generale, ma ancor di più nell’ambito dei prodotti dolciari, il packaging personalizzato vale quasi più del prodotto in sé. Quindi, attenzione ad affidare la vostra comunicazione a mani esperte.
I consumatori acquistano essenzialmente basandosi su due sensi: la vista e il tatto. Per questo motivo è importante riuscire a stuzzicare questi sensi in una frazione di secondo.

  1. Un primo consiglio per gli imballaggi dei prodotti dolciari consiste nell’adoperare, ove possibile, packaging trasparenti o che abbiamo almeno una finestra trasparente che consenta di osservare il prodotto. A nessuno piace acquistare un cibo a scatola chiusa, perché potrebbe non essere fedele all’immagine raffigurata o potrebbe essere ridotto in tante briciole. Un consumatore che può vedere il prodotto si sente già appagato e sicuro della trasparenza dell’azienda.
  2. Il secondo consiglio è prevedere l’utilizzo di materiali facili da aprire, così da essere consumati in ogni momento della giornata. Ma attenzione ai materiali da imballaggio adoperati: meglio preferire un film che a contatto con le mani del consumatore possa fare un po’ di rumore, così da non far passare inosservato il momento dell’acquisto.

 

Errori da non commettere

Il settore della comunicazione pubblicitaria sembra concedere numerosi permessi alle aziende per sponsorizzare i loro prodotti, ma è solo apparenza. Se si sbaglia in campo comunicativo, si viene puniti dal mercato e anche dai consumatori.
È vero che soprattutto nel settore di prodotti dolciari la concorrenza è molto elevata e per questo bisogna uscire dal coro, ma non sempre tutto è lecito. In alcuni casi le aziende tendono a creare dei packaging personalizzati dai volumi eccessivi rispetto al contenuto, facendo sembrare così il prodotto di grande quantità. Andando poi ad aprire la confezione si costaterà che sarà vuota per oltre il 40%.
Questo comporta un malcontento da parte dell’utente che non acquisterà non solo i prodotti dolciari di quel brand ma tutta la gamma di produzione. Anche dal punto di vista economico, creare degli imballaggi più grandi ha naturalmente un costo aggiuntivo. Quindi, questa tecnica presenta un doppio svantaggio: costi alti e malcontento per i consumatori.
Altra scelta da non perseguire è l’uso di colori molto accesi sulle confezioni di prodotto. È sempre meglio preferire un messaggio chiaro e diretto che apporre numerose scritte o disegni sulla confezione. Siate sicuri del vostro brand e dei vostri prodotti dolciari, lasciate che parlino per voi.



Leave a reply