Packaging per farmaci antifalsificazione

Le 3 caratteristiche per un packaging per farmaci antifalsificazione

A ogni paziente il suo farmaco. Al centro del mercato dei prodotti farmaceutici vi è l’utente che acquista il prodotto. Quest’ultimo nel corso degli ultimi anni sta ricomprendo un ruolo sempre di maggior rilievo, perché le società devono a lui i loro guadagni. Anche se il mercato dei farmaci è sottoposto a numerosi controlli per quando concerne gli eccipienti, oggi sempre con maggior intensità si sta portando l’attenzione anche sui packaging per l’antifalsificazione.
Il Consiglio dei Ministri ha deliberato una direttiva per evitare in Europa l’ingresso di medicinali falsificati e per realizzare dei packaging per farmaci antifalsificazione. Quali sono le misure per creare un imballaggio sicuro per l’utente?
 

Confezioni antifalsificazione

Il primo punto è progettare degli imballaggi che presentino degli elementi unici e inequivocabili per consentire l’individuazione esatta della confezione. Questa stessa metodologia è adoperata nel settore delle informazioni obbligatorie per alimenti per risalire a un lotto di prodotti non perfetto o che ha subito contaminazioni con l’ambiente esterno.
Per preservare l’integrità del medicinale si potrebbe prevedere l’inserimento di sigilli di garanzia che vengono rotti una volta aperto l’imballaggio. Attualmente, il decreto prevede misure di antifalsificazione per i packaging dei farmaci prescrivibili e si pensa di estendere i parametri anche ai farmaci da banco.
 

Materiali del packaging

Quando si progetta il packaging per i farmaci, bisogna tenere in considerazione numerosi aspetti, alcuni regolamentati dalla normativa, altri dettati dal buon senso. Gli involucri di primo imballaggio possono essere realizzati solo con i materiali presenti all’interno della normativa. Ogni preparato (compresse, granuli, liquidi) deve essere contenuto in packaging appositi per ripararli dalle possibili contaminazioni esterne.
Se nel campo alimentare si tende a isolare gli alimenti dai differenti agenti esterni, nel settore farmaceutico si devono valutare anche i materiali più adatti per la perfetta conservazione del prodotto.
 

Foglietto illustrativo

Tra i dettagli per la creazione di packaging antifalsificazione per farmaci, bisogna prevedere la presenza all’interno della confezione, oltre all’imballaggio primario, anche del foglietto illustrativo. Quest’ultimo può essere assente solo nel caso di prodotti naturali o di preparazioni galeniche.



Leave a reply